Quadrifogli d’Abruzzo

romammirabile 3 2014 nuova serie

Care amiche e cari amici di rommamirabile,Roma3

ci rivolgiamo oggi a chi di voi possiede un davanzale, di almeno 20 centimetri di larghezza, su una finestra orientata a nord-est.
Se avete la fortuna di possedere una finestra così, sappiate però che la fortuna di trovare piantine di quadrifogli a Roma è di molto scarsa (quasi nulla).
Seguite allora il nostro consiglio e attendete la settimana che precede il Natale.

Di martedì o venerdì (meglio il venerdì) andate in trasferta a Chieti, con il bus Di Fonzo Arpa delle ore 7 (partenza dal piazzale della stazione di Roma Tiburtina), che arriva a Chieti Scalo alle ore 9.30. Qui, nel Piazzale Marconi, prendete il bus urbano n. 1 per Chieti Alta e scendete alla fermata di Largo Cavallerizza, accanto alla Cattedrale di san Giustino. Percorse brevi stradine, prendete il Corso Marrucino che, tranne il venerdì mattina – giorno di mercato -, è per tradizione concesso alle passeggiate dei locali.
Senza troppo distrarvi, percorrete tutto il Corso fino alla piazza Trento e Trieste; da qui il mercato prosegue per due strade: via Verna e via IV Novembre, voi prendete la seconda e sostate con attenzione ai banchi di fiori e piante. Uno solo di questi banchi, e soltanto nella settimana prima di Natale, vende le piantine di quadrifogli: gli stessi della fotografia (1).
Sono così piccole le piantine e così minuscole le foglie, che vi servirà davvero aver visto la nostra fotografia per scovarle tra le tante offerte.
A casa, allargate le radici del quadrifoglio (ce ne sono almeno quattro) e piantatele in un vaso possibilmente lungo e di 15 cm di larghezza.
I quadrifogli crescono alti e grandi in estate, nel tardo autunno riposano, ma l’anno successivo ricrescono. Nel periodo di vegetazione richiedono acqua ogni giorno (o quasi); potete piantare accanto menta, asparagina, ciclamini.
avvertenza: a Chieti (Alta) il mercato, oltre che il venerdì nel Corso Marrucino (e oltre), si tiene anche il martedì in piazza Garibaldi; il banco qui segnalato potrebbe non trovarsi il martedì, quindi l’unica possibilità è andare a Chieti di venerdì; segnatevi pertanto questo giorno sull’agenda e cancellate ogni altro impegno.
Se però in quell’unico giorno avete un impegno che non potete proprio rimandare, ecco un’altra comoda e sicura possibilità di procurarvi i quadrifogli: andare in Germania, dove, prima di Natale, qualsiasi negozio di piante e fiori vende quadrifogli insieme a piccoli spazzacamini, considerati beneaugurali per in nuovo anno.

nota

(1) Per una migliore riuscita della fotografia, il vaso di quadrifogli è stato trasferito, dal suo davanzale (a nord est), all’interno di casa.

un suggerimento
Dopo gli acquisti al mercato di Chieti, lasciatevi spazio sufficiente per una visita al Museo nazionale Archeologico d’Abruzzo, che si trova nella parte alta della splendida villa comunale: al piano terra del museo c’è una statua a voi ben nota perché riportata su tutti i libri di scuola: il Guerriero di Capestrano.
Per concludere, è d’obbligo una salutare bevuta alla fontanella che si trova alla sinistra del piazzale antistante il museo: acqua purissima che giunge lì direttamente dalla Maiella. Basterà che solleviate lo sguardo, e troverete la bianca montagna che, alle spalle del museo, si estende maestosa.

Laura Scarino e Rosalba Conserva
impaginazione a cura di Carlo Bonotto

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...